Eccoci qui, a casa, chi se lo aspettava? E adesso?
E adesso guardiamoci intorno, forse troveremo degli occhi che ci guardano, occhi che non hanno mai smesso di guardarci.
Molti in questi giorni in cui la nostra quotidianità ha vissuto un cambiamento così improvviso e inaspettato, si trovano a ripensare al proprio stile di vita e in tanti si sono resi conto che forse questa sosta obbligata era necessaria, per ritornare a respirare, per ricominciare a riflettere su ciò che di valore abbiamo e di cui non abbiamo mai goduto appieno.
E allora eccoli lì, i nostri figli, quel libro mai letto, il silenzio,  e infine, a sonnecchiare sui nostri piedi, il nostro cane. Ci stava aspettando da tempo.
Forza! Prendiamo un bel respiro, lo zaino, una borraccia e una pallina e partiamo ad esplorare questo mondo meraviglioso che ci circonda, scopriamolo insieme a lui, con la gioia nel cuore, quella gioia che vedrete nei suoi occhi quando gli direte “Jack, andiamo!”.

Leave a Comment